Partner del primo Survival Contest Italy, la F.I.S.S.S. conduce in Italia e all’estero la formazione di Istruttori e l’organizzazione e realizzazione di corsi e test pluridisciplinari.

Man mano che passano i giorni vogliamo svelarvi qualche dettaglio in più sul Survival Contest Italy, il primo contest italiano dedicato ai survivalisti, che si svolgerà a luglio in Val di Fiemme. Oltre alle gare, individuali e di squadra, di cui vi ragguaglieremo strada facendo, è fondamentale conoscere i partner dell’evento. Il contest è infatti organizzato in collaborazione con la F.I.S.S.S., la Federazione Italiana Survival Sportivo e Sperimentale.

La Federazione, che è un hub associativo, nato per per stabilire le competenze survivalistiche teoriche, pratiche e sperimentali. In Italia la F.I.S.S.S. è costituita dai legali rappresentanti di tutti gli Enti di categoria e gli Istruttori operativi affiliati. Che tradotto in cifre significa oltre 30 consociate e circa 250 tra Operatori e Istruttori che operano in Italia e all’estero.

Dal 1986 la F.I.S.S.S. conduce in Italia e all’estero la formazione di Istruttori e l’organizzazione e realizzazione di corsi e test pluridisciplinari riferiti a ogni ambiente, negli ambiti antropologici dell’ecologia umana, e in quelli sportivi delle discipline outdoor più educative per la preservazione individuale e di gruppo.

Enzo Maolucci, presidente F.I.S.S.S. – foto dalla pagina Facebook

Proprio per questa sua vocazione la F.I.S.S.S. organizza contest e testage, sia per verificare sul campo di attitudini e conoscenze tecniche, sia per poter valutare e aggiornare i propri istruttori. L’outdoor è il campo di applicazione preferito. Perché, come vi abbiamo spiegato nei giorni scorsi, sopravvivere per sport significa vivere con passione, rapportarsi con ogni ambiente puntando alla massima autonomia e alla conoscenza dell’ignoto. Quale luogo migliore se non l’aria aperta, per applicare le conoscenze teoriche acquisite?

Ma il grande merito della F.I.S.S.S. è quello di aver creato in ambito survival un format unico e di eccellenza nel panorama internazionale, proponendo nuove linee guida e, per distinzione, anche una variante lessicale gerundiva tipica dei nuovi sport  Outdoor: il Surviving.

Il “Survival” dunque rappresenta il contesto temporaneo ed estremo di un evento che minaccia realmente la sopravvivenza fisica di uno o più individui, fatalmente o volutamente coinvolti (es. trovarsi in un’isola deserta dopo un naufragio, o per libera scelta, senza alcun equipaggiamento). Il “Surviving” invece costituisce il risvolto ecosportivo e diportistico del Survival, basato  sull’addestramento in sicurezza attraverso corsi, contest e simulazioni non a rischio (Survival games).

Oggi la F.I.S.S.S., diventata Federazione Internazionale nel 2017, indice in Italia e all’estero corsi di formazione e sessioni d’esami riconosciuti a livello europeo per Istruttori di Survival e Outdoor, a cui rilascia patente specifica secondo vari livelli EQF  curandone l’operato e tenendo un Albo di categoria internazionale. È diventata così la prima Survival Federation Academy accreditata a livello internazionale per la formazione sportiva e interculturale e per il rilascio di qualifiche professionali.

Non poteva esserci quindi nessun partner migliore per organizzare il nostro primo Survival Contest Italy. Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sui dettagli della manifestazione. Stay tuned!