Il permafrost alle isole Svalbard si sta sciogliendo, e la Svalbard Global Seed Vault potrebbe essere trasferita

Qualche tempo fa avevamo parlato della Svalbard Global Seed Vault. Ebbene, questa straordinaria ed enorme banca dei semi e di campioni di piante prelevati da tutto il mondo, è a rischio. E lo è per via delle alte temperature degli ultimi tempi, che stanno sciogliendo il permafrost.

Che la zona su cui la Svalbard Global Seed Vault si stia surriscaldando è cosa nota. Così come è noto che il terreno perennemente ghiacciato (il permafrost appunto) su cui sorge la banca mondiale dei semi si sta sciogliendo. Quello che è particolarmente allarmante è un recente rapporto pubblicato dall’Agenzia norvegese per l’ambiente, il quale sostiene che il 2017 è stato l’anno in cui sono comparse diverse notizie in merito ai problemi che la costruzione ha dovuto affrontare.

Un continuo aumento delle temperature

I danni causati dai cambiamenti climatici che vivendo la zona, cioè l’aumento delle temperature, l’aumento delle precipitazioni, la diminuzioni delle nevicate ha fatto registrare un aumento tra i 3 e i 5 gradi Celsius. Un dato che si stima che entro il 2100 sarà di 7/10 gradi. Tutto questo significa che il progetto nato con l’obiettivo di salvare il mondo dai disastri causati dal cambiamento del clima viene messo a dura prova proprio dai cambiamenti del clima.

Già perché il segreto della conservazione dei semi sta nel freddo. Ma i dati parlano chiaro, e dicono che sono ben 100 mesi consecutivi che alle isole Svalbard, dove sorge la banca mondiale dei semi, le temperature sono di 12-14 gradi sopra la media. E che dal 1961 la temperatura media è aumentata di oltre 5 gradi.

Per la Svalbard Global Seed Vault  la soluzione potrebbe essere quella di un trasferimento in un luogo più a nord, dove il freddo è ancora in grado di mantenersi. Anche perché il milione abbondante di semi provenienti da tutto il mondo che viene custodito nelle tre grandi sale di questa banca mondiale, viene custodito a una temperatura costante di 18 gradi sotto zero