Il progetto si chiama Soul Silk: 10.000 chilometri in cento giorni, attraverso 12 stati e 2 continenti

Loro si chiamano Yanez e Giacomo. Sono rispettivamente Yanez Borella e Giacomo Meneghello. Il primo è un maestro di snowboard e ultrarunner, l’altro un fotografo di montagna. Da qualche giorno sono partiti alla volta della Cina con un progetto assai ambizioso chiamato Soul Silk. Ripercorrere la Via della Seta, proprio come fece Marco Polo, ma in sella a un’ebike. In tutto si tratta di percorrere oltre 10mila chilometri, in bicicletta dall’Italia alla Cina, scalando una vetta per ciascuno degli stati eurasiatici che incontreranno utilizzando gli sci d’alpinismo o a piedi a seconda delle circostanze.

italia cina

Giacomo Meneghello on the road

Le vette di cui si parla sono di tutto rispetto. Nel tragitto di Soul Silk, infatti, oltre alla Marmolada ci sono i 5137 metri del Monte Ararat e i 7134 metri del Pic Lenin. Come i due esploratori spiegano sul loro sito, l’obiettivo di questa impresa è quello di “far vedere che si può avere il coraggio di fare qualcosa di straordinario e che si può viaggiare in modo ecosostenibile”.

Insomma, inseguire i propri sogni è possibile, a patto di mettersi in gioco e rischiare un pochino. Nobile, poi, l’altro scopo del progetto. Giacomo e Yanez, infatti, pedalano per supportare l’Admo, l’’associazione per la donazione del midollo osseo, portando una sua bandiera in cima ad ogni montagna che conquistano.

italia cina

Borella e Meneghello in vetta con la bandiera dell’ADMO

Per compiere l’incredibile avventura di Soul Silk Borella e Meneghello ritengono siano necessari un centinaio di giorni, durante i quali i due novelli Marco Polo aggiornano il loro diario di bordo mediante i social. A oggi la spedizione è giunta in Georgia, dopo aver attraversato la Croazia e la Turchia. Un po’ in bici, un po’ a piedi e un po’ sugli sci.

Borrella e Meneghello viaggiano con un prototipo di E-bike dotata di carretto con pannello fotovoltaico che li aiuta a ricaricare le batterie. Si tratta di un carretto che pesa 80 kg e che va trascinato per 6-7 ore al giorno, dove viene trasportato tutto il materiale necessario all’impresa.