Per il secondo anno consecutivo a Valgoglio si terrà la gara più proibitiva delle Orobie.

Sui monti dell’Alta Valle Seriana, in provincia di Bergamo, stanno cominciando i preparativi per l’evento che si svolgerà il prossimo 13 ottobre. È una corsa riservata a chi non soffre di vertigini, dato che la This Is Vertical Race è la gara verticale con le pendenze più proibitive delle Orobie.

Mille metri di dislivello condensati in soli 1.800 metri di sviluppo metteranno a dura prova i più forti grimpeur del panorama nazionale. A Valgoglio si contenderanno il titolo della Federazione italiana di skyrunning, che ha designato la competizione bergamasca quale prova unica di campionato italiano della specialità vertical kilometer per le categorie dalla Youth alla +65.

“Il percorso, da veri gourmet dell’only-up, resta confermatissimo – spiega Manuel Negroni, a capo del comitato organizzatore -. Dalla centrale Enel di Aviasco, poco sopra l’abitato di Valgoglio, si inerpica la traccia – ben segnalata – che sale per mille metri di dislivello fino a quota 1980 m slm del crinale, altamente panoramico, che divide la famosa Val Sanguigno dalla altrettanto conosciuta (in ambito escursionistico) zona dei laghi”.

Ad aggiudicarsi il podio lo scorso anno furono i trentini Patrick Facchini ed Elena Nicolini, ambedue portacolori del team La Sportiva, rispettivamente fermando le lancette sul tempo di 34’22” e 46’42”. I primati cronometrici della This Is Vertical Race appartengono invece a Marco Moletto – 33’18” – e Beatrice Deflorian – 41’56” – .

Gli scalatori puri, gli skyrunner che accorciano le distanze a fine stagione, gli scialpinisti pronti per la neve… tutte categorie di atleti che debbono evidenziare in agenda la data della cronoscalata. Domenica 13 ottobre, This Is Vertical Race, Valgoglio, Bergamo. Save the date. A proposito, le iscrizioni apriranno il 1 luglio sul portale picosport.net