Survival #4 Novembre/Dicembre 2018 [PDF]

6,90

Survival&Reporter #4
Novembre/Dicembre 2018
PDF scaricabile.

Descrizione

Acquistando questa opzione, dopo il pagamento otterrete il PDF scaricabile.

Dall’editoriale:

Un altro anno volge al termine, quello su cui queste righe sono stampate è l’ultimo numero di Survival&Reporter del 2018.
Sembra incredibile ma saltando di due mesi in due mesi (che a livelli redazionale significa lavorare ogni giorno di ogni mese) siamo arrivati al numero finale.

Questo 2018 per noi di Survival&Reporter ha rappresentato una scommessa fin da subito. La transizione per portare la rivista ad essere completamente italiana (lo scorso anno veniva pubblicata da una casa editrice d’oltralpe), la ricerca dei partner e dei collaboratori, gli sponsor, la grafica. Insomma rinascere da capo. Oggi dalle pagine del numero finale dell’anno posso dire: ”Ce l’abbiamo fatta”.

Certo non è la fine della salita, è appena un campo base intermedio e la vetta è ancora lontana ma, ad oggi, la vediamo. E se la vediamo la possiamo raggiungere. Come sta facendo in queste ore il nostro Riccardo Bergamini sui 6501 m del Singu Chuli (nelle foto in queste pagine), o come Riccardo Gallino, forse una delle migliori scoperte per Survival, che ha affrontato l’ennesima avventura (ve ne parleremo presto).

Mentre già cade la neve sulle vette più alte d’Italia e mentre i temporali molestano le nostre città soffocate dalle auto, noi di Survival&Reporter vogliamo ringraziare tutti Voi. Voi lettori in primis che ci siete stati vicino. Che ci avete seguito, letto, supportato, che avete commentato e plasmato la rivista con i vostri consigli amichevoli.
Agli sponsor e tutti coloro i quali hanno saputo trovare in Survival&Reporter uno spazio di collaborazione professionale per sviluppare e pubblicizzare le loro attività come gli amici di Ares Defence, Scintilla, Bivo etc etc…

Ma sopratutto un grazie ed un augurio di rincontrarci tutti nel 2019 va ai nostri collaboratori.
Le penne più avventurose d’Italia. E’ stato un onore ed un piacere leggere i vostri articoli, è stato come vivere mille nuove avventure conoscervi e ascoltare le vostre esperienze e le vostre storie “survival”.
Il lavoro non è stato facile ma siamo arrivati fino qua assieme.
Bene, ora non c’è altro da fare che continuare a camminare. Il 2019 è alle porte (per noi della redazione almeno) quindi non si può indugiare troppo a lungo.

Un buon fine anno dalla redazione di Survival&Reporter a tutti Voi. E ricordatevi sempre la frase di Mark Twain:
”Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite”.

E leggete Survival&Reporter 🙂

di Vittorio Carli