fbpx
La tua guida per l'avventura

Tag: Dolomiti

La maratona di mountain bike più dura del mondo

Si chiama Hero e quest’anno è la sua decima edizione Sono migliaia i mountain biker provenienti da tutto il mondo attesi sulle Dolomiti per la decima edizione di Hero. Una…

Si chiama Hero e quest’anno è la sua decima edizione

Sono migliaia i mountain biker provenienti da tutto il mondo attesi sulle Dolomiti per la decima edizione di Hero. Una manifestazione che ha rivoluzionato il mondo delle marathon in mountain bike. L’appuntamento è per sabato 15 giugno 2019 con i due tradizionali tracciati di 86 e 60 chilometri, con 4.500 e 3.200 metri di dislivello.

Era il 26 giugno del 2010, un sabato, quando 400 coraggiosi biker partirono da Selva Val Gardena per la prima edizione di quella che negli anni successivi, sarebbe meglio conosciuta come la più dura maratona di mountain bike del mondo. Nel corso di questo decennio Hero è cresciuta non solo come gara, ma nell’immaginario collettivo dei biker si è affermata come prova “una volta nella vita”, perché se non hai fatto la Hero non puoi dire di essere un “eroe”.

In nove edizioni 17.669 biker hanno scritto il proprio nome nella starting list della maratona e 59 sono state le nazioni rappresentate, segno che la notorietà della gara ha valicato i confini italiani per affermarsi come prova internazionale. 4.019 il numero massimo di mountain bikers che potrà partecipare alla competizione.

L’Hero Festival 

Accanto alla gara l’Hero Festival, che si svolgerà dal 13 al 16 giugno. Perché dieci edizioni da festeggiare sono un primo traguardo importante. Ricco il programma di gare, eventi, concerti e tavole rotonde, in una manifestazione che soddisfa i criteri di sostenibilità della Provincia dell’Alto Adige. Al momento i percorsi sono ancora impraticabili a causa della neve, ma il caldo sole primaverile ripoterà tutto nelle condizioni ideali.

Hero kids

Un momento della Hero Kids

I festeggiamenti inizieranno la mattina di giovedì 13 giugno, in compagnia delle guide di Mountain Bike locali, con cui sarà possibile provare parte dei due percorsi gara da 86 e 60 chilometri. Un occhio di riguardo anche ai più piccoli: alle 15.00 di venerdì 14 giugno è infatti in programma HERO KIDS, una gara non competitiva dedicata ai più piccini,

 

 

 

Nessun commento su La maratona di mountain bike più dura del mondo

L’Adventure Outdoor Fest 2019 si sposta ai piedi della Marmolada, per ricostruire un bosco

La nuova location pensata per dare una mano concreta ai boschi devastati dalla tempesta “Vaia”dello scorso autunno Un intento nobilissimo, dettato da un grande amore per la natura e per…

La nuova location pensata per dare una mano concreta ai boschi devastati dalla tempesta “Vaia”dello scorso autunno

Un intento nobilissimo, dettato da un grande amore per la natura e per la vita all’aria aperta, anima la settima edizione dell’Adventure Outdoor Fest. La manifestazione, infatti, quest’anno ha deciso di cambiare location e di approdare, al 25 al 28 luglio 2019, nel Medio Alto Agordino (BL). Uno dei luoghi più affascinanti delle Dolomiti, pesantemente colpito dal maltempo dei mesi scorsi, che ha bisogno di rinascere.

Ecco che il festival, diventato negli anni il punto di riferimento per gli amanti dello stile di vita outdoor e della montagna e per gli appassionati di natura e avventura tende la sua mano. Durante la tre giorni si parlerà diffusamente delle nostre foreste e di cosa possiamo fare per prenderci cura di un bene comune dall’immenso valore, soprattutto alla luce delle problematiche ambientali che stiamo vivendo in questa epoca. Ma soprattutto parte del ricavato delle iscrizioni alle attività in programma sarà devoluto a favore della ricostruzione di un bosco a Livinallongo.

I danni della tempesta Vaia nei boschi bellunesi

L’edizione 2019 dell’Adventure Outdoor Festival è del tutto speciale. È frutto della collaborazione di Adventure Outdoor Italia con il progetto Dolomites Maadness, brand di destinazione che riunisce i 7 comuni di Rocca Pietore, Alleghe, Cencenighe, Colle Santa Lucia, Livinallongo del Col di Lana, San Tomaso Agordino e Taibon Agordino.

Un programma ricco di esperienze, dal Trail al Bushcraft

Il programma della manifestazione è ricco di esperienze e attività sportive, e l’Adventure Outdoor Fest rappresenta un’occasione unica per riconnettersi alla natura, ricaricarsi grazie ad essa, e trovare equilibrio e armonia dentro e fuori se stessi. L’edizione 2019 nel Medio Alto Agordino sarà un evento durante il quale vivere di cose semplici, in perfetto spirito survival. Trail, climbing, bushcraft adventures, e molto altro per approfondire tematiche legate alla natura e agli sport outdoor.

In agenda sono numerosi gli appuntamenti previsti per scoprire o rivivere alcuni dei luoghi meno conosciuti e più autentici delle Dolomiti. Sia per chi è appassionato di trekking, di mtb o di trail running, sia per chi ama l’arrampicata e l’alpinismo su roccia dolomitica. Tra questi trekking con l’autore, bushcraft sotto le stelle, una speciale gara di trail running, tra storia, natura e panorami mozzafiato, corsi di slackline e highline, concerti in rifugio e racconti attorno al fuoco. E poi pratiche di mindfulness, barefoot hiking e forest teraphy. Imperdibile, poi, gli Adventure Movie Awards, con la proiezione di alcuni tra i documentari e cortometraggi dedicati all’avventura e all’esplorazione. Così come gli incontri con diversi protagonisti di questo affascinante mondo, presenti per raccontare le loro storie, le loro passioni e i loro sogni.

 

Nessun commento su L’Adventure Outdoor Fest 2019 si sposta ai piedi della Marmolada, per ricostruire un bosco

Type on the field below and hit Enter/Return to search